Dott.ssa Paola Pupulin, supervisore EMDR a Vicenza dal 2007

L’Associazione EMDR Italia ha una rete di Supervisori Accreditati nelle varie regioni italiane, formati secondo i criteri omogenei europei e qualificati ad “accreditare” a loro volta, sotto il coordinamento dell’Associazione EMDR Italia, gli psicoterapeuti che abbiano concluso la formazione di base EMDR e che, avendo fatto minimo 20 ore di supervisione, possono essere certificati come Practitioner EMDR (Psicoterapeuta Esperto in EMDR).

Nel 2007 ho conseguito la qualifica di Supervisore Accreditato e sono stata inserita tra i terapeuti Supervisori EMDR Italia
Lo statuto dell’Associazione EMDR Italia ha come aspetti prioritari garantire la qualificazione, la formazione e l’aggiornamento sull’applicazione dell’EMDR nella pratica clinica, quindi uno dei suoi obiettivi è favorire il percorso formativo dei suoi soci aiutandoli a diventare più sicuri ed esperti.

In questo senso la supervisione durante e dopo la formazione di base (livelli I e II) è fondamentale, in modo da accompagnare i colleghi che si sono formati nell’EMDR ad inserirlo nella propria attività senza prescindere dal proprio modello teorico di riferimento. Gli obiettivi della supervisione quindi sono quelli di:

  • rafforzare la conoscenza e la capacità nell’applicazione dell’EMDR
  • supportare il processo di integrazione dell’EMDR nella propria pratica clinica
  • portare i colleghi a sentirsi a proprio agio e aumentare la sicurezza nell’implementare l’EMDR

I criteri europei per diventare Psicoterapeuta Esperto in EMDR sono i seguenti:

  • aver portato a termine i due livelli del corso di formazione di base in EMDR
  • essere membro dell’Associazione EMDR Italia e in regola con la quota associativa
  • avere operato in campo clinico almeno da 2 anni (anche come specializzando)
  • avere svolto almeno 50 sedute di EMDR (autocertificate)
  • avere completato un ciclo di supervisione di almeno 20 ore con un Supervisore Accreditato
  • avere una relazione finale positiva da parte di un Supervisore Accreditato

EMDR – Eye Movement Desensitization and Reprocessing

Desensibilizzazione e rielaborazione basata sui movimenti oculari

E’ un approccio clinico innovativo utilizzato per aiutare soggetti che sono stati colpiti da eventi traumatici di varia natura (violenze in famiglia o di altra origine, traumi di guerra o conseguenti a calamità naturali, incidenti, abusi sessuali, crimini, lutti) che presentano altri disturbi psicologici (depressione, dipendenze, fobie, attacchi di panico, aspetti legati all’autostima).

Con questa metodologia, il terapeuta utilizza i movimenti oculari (o altre forme di stimolazione ritmica destro/sinistra) per trattare eventi traumatici, del passato o del presente, che sono impressi nella memoria con conseguenze anche gravi. La stimolazione ritmica sembra attivare il sistema di elaborazione delle informazioni che sono immagazzinate nella memoria, spostando il ricordo del trauma in parti del cervello che consentono di eliminare gli effetti negativi.

Gli eventi traumatici producono ricordi che sono immagazzinati in parti del cervello provocando i disturbi psicologici a vari livelli di gravità. Operando con i movimenti oculari, o altre stimolazioni ritmiche, l’approccio EMDR consente al terapeuta esperto di accedere nelle parti di memoria interessate e neutralizzare i ricordi delle esperienze traumatiche.
Man mano che procedono le sedute EMDR i ricordi disturbanti si modificano e le immagini immagazzinate cambiano modalità attutendo i pensieri intrusivi, riducendo le emozioni e riducendo l’intensità delle sensazioni fisiche provate dal soggetto, fino a farle scomparire del tutto il disturbo.

Molti studi scientifici hanno dimostrato l’efficacia dell’EMDR in tutti i tipi di trauma e non solo per quelli con Disturbo Post Traumatico da Stress. L’Organizzazione Mondiale della Sanità nell’agosto del 2013 ha riconosciuto l’EMDR come trattamento efficace per la cura del trauma e dei disturbi ad esso correlati.

©2022 Paola Pupulin | website by Carloalberto Fornea

Area Riservata

Log in with your credentials

Forgot your details?